MotoGP Texas: giornata incompleta ma la pole la fatta sempre Marquez

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

La MotoGP si è qualificata ad Austin dopo una giornata dimezzata dai fulmini, la pole va sempre a Marquez davanti a Rossi e Crutchlow, Lorenzo cambia la rotta del suo weekend, Dovi rimasto nelle retrovie.

di: Sanda

13 Aprile 2019 – Il sabato texano per la MotoGP è iniziato con moto e piloti ai box per tutto il periodo della terza sessione di prove libere. La causa principale è stata una tempesta di fulmini che si era scatenata sul COTA e in Texas sarebbe illegale mandare i marshal in pista con condizioni simili. Qui la pioggia anche se tantissima non ha creato particolari problemi dato che dopo la pista si è asciugata velocemente.

Senza FP3 e con una FP4 in condizioni di bagnato per almeno 80% del tempo, i piloti hanno avuto poche risposte alle loro domande in vista gara di domani per quando le previsioni promettono sole pulito.

Dopo solo pochi giri con le Slick a fine FP4, in Q1 sono partiti titubanti all’inizio ma una volta che ci hanno preso le misure con chiazze ancora un po’ bagnate e i soliti avvallamenti, i nostri eroi ci hanno dato dentro con i settori a casco rosso.

Il più veloce della sessione è stato Jorge Lorenzo (Repsol Honda Team) che passo dopo passo ha dato la svolta al suo weekend visti i risultati di ieri. Evidentemente il suo lavoro sull’ergonomia della RC213V non è un sostegno psicologico come dicono alcuni ma da frutti visto il suo 2’05.855 segnato in condizioni che al mallorquin non sono mai andate a genio. Con il cinque volte iridato è passato in Q2 anche Danilo Petrucci (Mission Winnow Ducati) quale lascia in quinta fila il compagno Andrea Dovizioso per soli 16 millesimi creando amarezza nel box rosso.

Lorenzo e Petrucci quindi hanno raggiunto in Q2 i primi dieci della classifica combinata di ieri per giocarsi le prime quattro file della griglia con già il sole splendente e pista quasi perfettamente asciutta però con vento fastidioso. Circuito lungo per cui hanno fatto tutti due run, nel primo si è  verificato di nuovo il fenomeno “scende la catena” in casa Honda però stavolta è toccata a Jorge subito dopo un sorpasso tipo gara da parte del suo team mate Marc Marquez. Il #99 è stato costretto alla corsa verso il box mentre la sua HRC su quale aveva lavorato tanto è rimasta in pista. Energia spesa, nervosismo e cambio moto meno comoda hanno portato Giorgio in undicesima casella ma con la soddisfazione di aver fatto grandi passi avanti in vista gara.

Marquez invece si è preso ancora una volta (settima per la precisione) la pole position sul tracciato di Austin con lo strepitoso record 2’03.787 nonostante qualche imbarcatina in alcuni punti problema preso come compito da risolvere durante il warup domani mattina. Il tutto durante il primo assalto quando Marc ha anche dovuto superare il compagno di squadra Lorenzo, impressionante.

Secondo a quasi tre decimi è arrivato Valentino Rossi (Monster Energy Yamaha MotoGP) dopo il suo secondo tentativo perché nel primo era andato largo. Terzo un ottimo Cal Crutchlow (LCR Honda) attaccato al Dottore e quale ieri ha anche mostrato un buon passo.

Apre la seconda fila Jack Miller (Pramac Racing) prima DesmosediciGP 19 in griglia già che le buche per un australiano sono cosa da niente….  mentre per il suo compagno di squadra Pecco Bagnaia sono insormontabili visto che è caduto due volte oggi e rimasto in dodicesima casella. Quinto con grande gioia Pol Espargarò in sella KTM che precede Maverick Vinales con l’altra M1 ufficiale. La seconda fila insieme ad Alex Rins (Team Suzuki Ecstar) che apre la terza hanno il gap intorno ai sei decimi abbondanti.

Petrucci partirà dalla ottava casella ed è l’ultimo con il ritardo sotto 1 secondo, decimo e undicesimo i due Petronas Yamaha con Fabio Quartararò (+1.154s) davanti a Franco Morbidelli (+1.492) non felici su questa pista ma contenti visto che sono insieme ai big della categoria.

griglia completa QUI

La MotoGP torna sulla pista texana domani dalle 16:40 ore italiane per il warmup e dalle 21:00 per dar via alla terza tappa in campionato.

foto: motogp.com

<3

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Sanda

Amo raccontare quello che per me è lo sport più bello al mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *